"Process Excellence"

Come operiamo

I nostri elementi distintivi

La nostra strategia è porre l’Eccellenza al centro attraverso un modello di business strutturato e perfezionato negli anni grazie a collaborazioni nazionali ed internazionali. Le esperienze sul campo, le lezioni apprese "facendo", nelle grandi, medie e piccole realtà, nonchè i programmi progettuali condotti a vari livelli e nei diversi settori ci hanno consentito di sviluppare un approccio flessibile, vincente, di sicuro valore aggiunto e di grande soddisfazione per i nostri Clienti. Rispondiamo alla “Voce del Cliente” con professionalità e competitività facendo leva sui nostri preziosi elementi distintivi.

  • Internazionalità

    Mettere a disposizione dei nostri Clienti il Know-How acquisito a livello internazionale, basato su tecniche e modelli di management riconosciuti e testati a livello globale.

  • Sviluppo & Crescita

    Obiettivo è accompagnare il Cliente lungo il percorso di sviluppo di una propria identità ed autonomia nella gestione del cambiamento e sviluppo di modelli di miglioramento.

  • Flessibilità

    Personalizzazione dei servizi nell’ottica di offrire ai nostri Clienti il "massimo valore aggiunto" al minimo costo.

  • Successo

    Definizione di obiettivi chiari e conseguimento di risultati concreti e misurabili.

  • Risorse "da scoprire"

    Riscoperta, coinvolgimento ed utilizzo dei talenti, ovvero della più preziosa risorsa di chi ha un’inclinazione naturale o capacità spontanea nel "fare meglio".

  • Talento

    Offrire ai nostri Clienti "capitale umano" altamente qualificato e professionale, e non modelli di consulenza pre-confezionati.

  • Partnership

    Istituire un rapporto di piena collaborazione, di profonda fiducia e totale coinvolgimento dei nostri Clienti.

  • "Vittoria" a due

    La partita non si gioca tra vincente e perdente, ma entrambi "vincitori" nel centrare gli obiettivi.

Modalità dell'intervento

La modalità dell’intervento si articola normalmente secondo le seguenti fasi tipiche:

  • 1. Analisi delle necessità del nostro partner

    Durante questa fase i nostri professionisti analizzano e approfondiscono le necessità del Cliente al fine di determinare in maniera condivisa la Voce del Cliente.

  • 2. Strutturazione e pianificazione dell’intervento

    Sulla base di quanto emerso durante la fase di assessment, viene determinato e strutturato l’intervento presso il Cliente. Gli obiettivi ed i target dell’attività sono definiti sin dall’inizio e condivisi al fine di garantire l’efficacia delle azioni svolte.

  • 3. Esecuzione delle attività ed implementazione

    L’intervento assume forme diverse e flessibili a seconda di quanto progettato con il Cliente nostro partner. Indipendentemente dall’approccio seguito, EXCENTER ha come obiettivo quello di trasferire il "Know-How" all’interno dell’azienda al fine di rendere l’azione indipendente e sostenibile nel tempo.

  • 4. Stabilizzazione dei risultati e verifica congiunta raggiungimento obiettivi

    Questa fase ha due obiettivi chiave: assicurarsi che tutti gli obiettivi siano stati raggiunti rispetto a quanto progettato e concordato e dunque implementare tutte quelle azioni necessarie a garantire la "stabilizzazione" ed il consolidamento dei risultati nel tempo.

L’evoluzione dei processi

Il ciclo di miglioramento dei processi si sviluppa attraverso quattro fasi: snellimento, stabilizzazione, automazione ed innovazione. La nostra organizzazione è in grado di accompagnare e supportare i nostri Clienti verso l’Eccellenza attraverso le differenti fasi di questo percorso facendo leva su attività quali workshop, progetti di consulenza, sessioni formative, project management ed eventi specifici.

Le fasi del miglioramento

La comprensione dello stato iniziale è il punto di partenza per «conoscere» il processo. Si realizza attraverso la mappatura dei flussi ed un’attenta fotografia del processo per come «esso è», evidenziandone limiti e potenzialità. Questo passo è fondamentale per determinare le necessità da colmare e gli obiettivi da raggiungere.
Lo snellimento del processo è il primo step del miglioramento e consiste nel rendere un processo semplice e snello, attraverso l’identificazione ed eliminazione di tutto ciò che è superfluo e quindi «spreco» (ovvero attività a non valore aggiunto). Ciò si attua attraverso l’applicazione delle tecniche e delle metodologie derivanti dal pensiero snello (Lean Thinking).
La fase di stabilizzazione consiste nell’analizzare il processo nelle sue variabilità intrinseche e, una volta condotte accurate analisi di causa-effetto dei fattori determinanti, nell’implementazione di azioni specifiche mirate alla riduzione dello variabilità dell’output. Questa fase di ottimizzazione, derivante dalle metodologie Total Quality e Six Sigma, dà luogo ad un processo più stabile nel tempo e con minori difetti. L’applicazione integrata e simultanea delle prime due fasi produce l’approccio metodologico Lean Six Sigma.
La fase successiva dell’automatizzazione, consiste nella creazione di strumenti e procedure standardizzati o automatizzabili in grado di garantire una riduzione dell’impegno di risorse necessarie al controllo, all’esecuzione e alla manutenzione dei processi stessi. La creazione di tool specifici per la gestione di dati costituisce un potenziale importantissimo di sviluppo, di miglioramento aziendale e quindi di competitività. Lo scopo finale è quello di giungere ad un processo «autocontrollato».
La fase innovazione è legata alla riscoperta dei talenti, resa possibile attraverso le precedenti fasi, e attraverso le applicazioni di metodologie evolute derivanti dal Lean Thinking, dal Design For Six Sigma, dal Value Engineering e dalle tecniche di Inventing ovviamente collegate alle strategie di Marketing e di Business. E’ lo step più evoluto di un ‘organizzazione che trasforma il miglioramento «continuo» in una innovazione progressiva nel tempo.
Italian